SCORRI VERSO IL BASSO

Il vivaio del domani inizia qui! Stai al passo coi tempi e ricevi le ultime notizie sulle innovazioni del settore, direttamente nella tua casella di posta.

Newsletter

Un'altra scelta sostenibile fatta dai fratelli Hernandez è quella di immagazzinare l'energia. "L'energia che produciamo in eccesso viene utilizzata per riscaldare le serre. Quindi in inverno utilizziamo l'energia che è stata generata d’estate e il cui eccesso è stato immagazzinato. Questo crea una temperatura costante nelle serre durante tutto l'anno, cosa importante per la crescita delle piante".

Un'altra scelta sostenibile fatta dai fratelli Hernandez è quella di immagazzinare l'energia. "L'energia che produciamo in eccesso viene utilizzata per riscaldare le serre. Quindi in inverno utilizziamo l'energia che è stata generata d’estate e il cui eccesso è stato immagazzinato. Questo crea una temperatura costante nelle serre durante tutto l'anno, cosa importante per la crescita delle piante".

I lunghi periodi di siccità hanno di fondo contribuito a creare e rafforzare un lavoro di rete tra coltivatori: "Con temperature così alte, risparmiare acqua può essere difficile. È quindi necessario utilizzare l'acqua nel modo più efficiente possibile. Ecco perché utilizziamo sistemi che catturano e conservano l'acqua piovana. Quest'acqua piovana viene distribuita ai vivai, misurando esattamente di quanta acqua ciascuna pianta abbia bisogno. Questo impedisce l'irrigazione eccessiva delle piante, permettendoci di risparmiare circa il 20% di acqua".

Murcia sta affrontando molti adattamenti climatici. Viveros La Pacheca ci mostra che è possibile cambiare il modo di lavorare con nuove innovazioni specifiche per i bisogni della regione, innovazioni che contribuiscono a un futuro sostenibile nel suo complesso. 

Con questo metodo i fratelli Hernandez stanno ispirando altri coltivatori della regione. "Abbiamo molti contatti con altre aziende e si scontrano tutte con gli stessi problemi e le stesse sfide. Murcia è incredibilmente secca e a volte è difficile adattarsi. Discutiamo e condividiamo informazioni. Fortunatamente, ci sono molti produttori con cui confrontarci e una lunga storia di produzione di piante", spiega Sergio.

La crescente siccità causata dai cambiamenti climatici rappresenta una sfida enorme per il floroviaismo. Lo sanno bene i tre Hermanos Hernandez. Danny, Ángel e Sergio gestiscono l'azienda Viveros La Pacheca a Murcia, nel sud-est della Spagna. Molte aziende in questa specifica regione si dedicano all'innovazione nella coltivazione, dato che questa zona è una delle capitali a vocazione agricola della Spagna. Negli ultimi 30 anni, tuttavia, la regione ha affrontato condizioni meteorologiche estreme ed è oggi una delle zone più calde del paese.

 

Sergio, Responsabile Tecnico Senior, ci offre uno sguardo approfondito sulla sua azienda di famiglia: "Una delle innovazioni in cui siamo specializzati è la produzione dei nostri substrati di coltivazione. Il substrato è il supporto su cui vivono organismi come piante, funghi o batteri. Questo include rocce, suolo e persino altri organismi come licheni o coralli. Il substrato è una parte importante dell'habitat di un organismo e ne influenza la capacità di crescere. Noi adottiamo un approccio altamente personalizzato: non sviluppiamo una o due formule generiche e non combiniamo substrati esistenti; al contrario, creiamo un substrato personalizzato per ogni pianta in modo che si adatti perfettamente a quella specie specifica." Questo mette i fratelli in prima linea nel mercato florovivaistico, facendo qualcosa che nessun altro in Spagna ha mai tentato. "Creare substrati personalizzati porta diversi vantaggi. Ad esempio, la qualità delle piante aumenta notevolmente e questo metodo finisce per ridurre i costi. All'inizio, ovviamente, costa di più mettere insieme un approccio individuale per ogni specie di pianta", dice Sergio, "ma nel lungo periodo produce risultati sorprendenti".

 

L'energia che produciamo in eccesso viene utilizzata per riscaldare le serre.

Negli ultimi 30 anni, tuttavia, la regione ha affrontato condizioni meteorologiche estreme ed è oggi una delle zone più calde del paese.

Temperature in aumento e periodi di siccità sempre più prolungati stanno avendo gravi conseguenze in tutto il mondo. I modelli di precipitazione stanno cambiando e le risorse di acqua dolce stanno diminuendo. La siccità sta causando cambiamenti nella composizione della biodiversità. Sono necessarie misure drastiche per gestire le condizioni estreme. Questo vale anche nel florovivaismo, e i coltivatori sono costretti a riflettere sul futuro del settore. Per contrastare gli effetti negativi di un clima sempre più secco, è necessario promuovere pratiche sostenibili, sviluppare sistemi di irrigazione efficienti e investire nella ricerca di specie vegetali resistenti alla siccità.

I Tre Hermanos

Spagna

Un'altra scelta sostenibile fatta dai fratelli Hernandez è quella di immagazzinare l'energia. "L'energia che produciamo in eccesso viene utilizzata per riscaldare le serre. Quindi in inverno utilizziamo l'energia che è stata generata d’estate e il cui eccesso è stato immagazzinato. Questo crea una temperatura costante nelle serre durante tutto l'anno, cosa importante per la crescita delle piante".

Murcia sta affrontando molti adattamenti climatici. Viveros La Pacheca ci mostra che è possibile cambiare il modo di lavorare con nuove innovazioni specifiche per i bisogni della regione, innovazioni che contribuiscono a un futuro sostenibile nel suo complesso. 

L'energia che produciamo in eccesso viene utilizzata per riscaldare le serre.

I lunghi periodi di siccità hanno di fondo contribuito a creare e rafforzare un lavoro di rete tra coltivatori: "Con temperature così alte, risparmiare acqua può essere difficile. È quindi necessario utilizzare l'acqua nel modo più efficiente possibile. Ecco perché utilizziamo sistemi che catturano e conservano l'acqua piovana. Quest'acqua piovana viene distribuita ai vivai, misurando esattamente di quanta acqua ciascuna pianta abbia bisogno. Questo impedisce l'irrigazione eccessiva delle piante, permettendoci di risparmiare circa il 20% di acqua".

Con questo metodo i fratelli Hernandez stanno ispirando altri coltivatori della regione. "Abbiamo molti contatti con altre aziende e si scontrano tutte con gli stessi problemi e le stesse sfide. Murcia è incredibilmente secca e a volte è difficile adattarsi. Discutiamo e condividiamo informazioni. Fortunatamente, ci sono molti produttori con cui confrontarci e una lunga storia di produzione di piante", spiega Sergio.

La crescente siccità causata dai cambiamenti climatici rappresenta una sfida enorme per il floroviaismo. Lo sanno bene i tre Hermanos Hernandez. Danny, Ángel e Sergio gestiscono l'azienda Viveros La Pacheca a Murcia, nel sud-est della Spagna. Molte aziende in questa specifica regione si dedicano all'innovazione nella coltivazione, dato che questa zona è una delle capitali a vocazione agricola della Spagna. Negli ultimi 30 anni, tuttavia, la regione ha affrontato condizioni meteorologiche estreme ed è oggi una delle zone più calde del paese.

 

Sergio, Responsabile Tecnico Senior, ci offre uno sguardo approfondito sulla sua azienda di famiglia: "Una delle innovazioni in cui siamo specializzati è la produzione dei nostri substrati di coltivazione. Il substrato è il supporto su cui vivono organismi come piante, funghi o batteri. Questo include rocce, suolo e persino altri organismi come licheni o coralli. Il substrato è una parte importante dell'habitat di un organismo e ne influenza la capacità di crescere. Noi adottiamo un approccio altamente personalizzato: non sviluppiamo una o due formule generiche e non combiniamo substrati esistenti; al contrario, creiamo un substrato personalizzato per ogni pianta in modo che si adatti perfettamente a quella specie specifica." Questo mette i fratelli in prima linea nel mercato florovivaistico, facendo qualcosa che nessun altro in Spagna ha mai tentato. "Creare substrati personalizzati porta diversi vantaggi. Ad esempio, la qualità delle piante aumenta notevolmente e questo metodo finisce per ridurre i costi. All'inizio, ovviamente, costa di più mettere insieme un approccio individuale per ogni specie di pianta", dice Sergio, "ma nel lungo periodo produce risultati sorprendenti".

 

Negli ultimi 30 anni, tuttavia, la regione ha affrontato condizioni meteorologiche estreme ed è oggi una delle zone più calde del paese.

Temperature in aumento e periodi di siccità sempre più prolungati stanno avendo gravi conseguenze in tutto il mondo. I modelli di precipitazione stanno cambiando e le risorse di acqua dolce stanno diminuendo. La siccità sta causando cambiamenti nella composizione della biodiversità. Sono necessarie misure drastiche per gestire le condizioni estreme. Questo vale anche nel florovivaismo, e i coltivatori sono costretti a riflettere sul futuro del settore. Per contrastare gli effetti negativi di un clima sempre più secco, è necessario promuovere pratiche sostenibili, sviluppare sistemi di irrigazione efficienti e investire nella ricerca di specie vegetali resistenti alla siccità.

I Tre Hermanos

Spagna